Le diverse tipologie di Trust

Il Trust di famiglia, Il Trust societario, Il Trust a scopo di garanzia, Il Trust immobiliare, Il Trust per soggetti deboli

Si possono individuare diverse tipologie di Trust:

  • I trust di famiglia (trust liberale) fanno riferimento a molteplici circostanze quali la successione, i rapporti di convivenza, le separazioni ed i divorzi.
  • Il trust societario (trust commerciale): può essere utilizzato per i passaggi intergenerazionali dell’impresa. Può essere considerato come uno strumento di tutela per l’azienda stessa in quanto garantisce la continuità aziendale dell’impresa ed evita che quest’ultima finisca tra i beni ereditari per essere sottoposta ad una suddivisione tra i beneficiari. La frammentazione della gestione potrebbe, infatti, rivelarsi deleteria per l’impresa non essendo tutti i beneficiari in possesso di competenze tali per la sua gestione. Costituendo un Trust il disponente potrà delegare il Trustee, in base ai criteri stabiliti nell’atto istitutivo, di scegliere chi sia più idoneo per la gestione dell’impresa e tale scelta non dovrà ricadere obbligatoriamente su un familiare. Il Trustee, inoltre, è investito del potere di definire quali siano i beni da destinare a quei soggetti estranei alla gestione, tenendo sempre in considerazione le oscillazioni del valore di tali beni nel corso del tempo e con l’attenzione di non ledere la quota legittima. Una società potrebbe usufruire del Trust anche solo per migliorare la gestione dei pacchetti azionari, o delle quote.
  • Il trust a scopo di garanzia (trust di scopo): può avere come conferimento qualsiasi tipologia di bene ed è istituito a garanzia di una determinata operazione da compiersi e solitamente non è rivolto ad alcun beneficiario. In questo modo si crea un patrimonio ad hoc per un determinato scopo, inattaccabile dagli altri creditori del soggetto istituente la garanzia.
  • Il trust immobiliare: In questo caso il Trustee sarà incaricato della gestione del patrimonio immobiliare. Il Trustee dovrà, quindi, compiere tutte quelle azioni di gestione del patrimonio nell’interesse dei beneficiari, compresa eventualmente la loro vendita. Il Trust immobiliare è di notevole rilevanza in quanto non permette pretese da parte di creditori che non siano diretti del trust e protegge il patrimonio da eventuali procedure concorsuali.
  • Il trust per soggetti deboli: per i soggetti deboli può rappresentare una soluzione ottimale per dei genitori che vogliano tutelare e assicurare al proprio figlio, portatore di handicap, inabile o interdetto, una protezione dal punto di vista economico. Tramite il trust i genitori possono preventivamente assicurarsi che questo avvenga, pianificando e definendo in anticipo il modo migliore per garantire al figlio il possesso di mezzi necessari per il suo sostentamento. Costituendo un Trust i genitori affidano al Trustee parte del loro patrimonio che dovrà essere gestito nell’interesse del beneficiario. Solitamente la durata di questo Trust coincide con la vita del beneficiario. Inoltre il trust non permette ai creditori del Trustee o del beneficiario o del disponente di aggredire il patrimonio che costituisce il fondo, ed inoltre segrega il patrimonio non permettendo la commistione tra il patrimonio proprio del Trustee e del fondo.

Flavia Di Forti

By |2018-04-10T13:46:42+00:00Aprile 4th, 2018|Trust|0 Comments

Leave A Comment